Oggi è mer mag 23, 2018 9:00 am




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
 Riflessioni dopo un anno di terapia 
Autore Messaggio

Iscritto il: ven gen 28, 2005 5:26 pm
Messaggi: 178
Località: Edinburgh
Messaggio Riflessioni dopo un anno di terapia
E' ormai un anno che mi hanno diagnosticato pyroluria ed è da un anno che mi informo sempre più sull'importanza dei supplementi come integratori nella normale dieta quotidiana.
Ho imparato tante cose, prima fra tutte che il luogo comune secondo il quale una dieta bilanciata e ricca di frutta e verdura ("...quella mediterranea è la migliore!") è più che sufficiente a fornire tutti i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno per restare sano è sbagliato. Come sbagliata è l'altra cosa che mi sono sentito dire ogni volta che affrontavo questo tema: "Mio nonno è vissuto fino a 96 anni, era sano come un pesce e non ha mai preso supplementi in vita sua!".
Ci sono altri luoghi comuni da sfatare, come ad esempio che la pasta fa bene (pasta bianca = male, pasta integrale = bene), ma cercherò di concetrarmi su quelli inerenti a pyroluria e assunzione di supplementi.

Prima di tutto vorrei dire che tutti, anche le persone più sane al mondo e senza sintomi di nessun tipo dovrebbero assumere supplementi. Questa è la mia personale opinione dopo un anno di ricerche in questo campo.
Nessuno ci dice ad esempio che imponenti quantità di vitamina C sono pressochè fondamentali per mantenere una salute ottimale.
Se andate dal vostro medico di base e gli dite che volete prendere 5gr di vit C al giorno, vi guarderà con occhi sgranati implorandovi di non fare come gli americani che si rimpinzano di pillole.
Non vi dirà che ad esempio chi fuma dovrebbe prenderne fra i 5 e i 20gr al giorno per tentare di riparare i danni del fumo e rimpinguare le scorte di questa sostanza fondamentale che vengono distrutte dall'azione del fumo.
E' lo stesso medico che, se siete un pò giù, dopo 8 minuti di chiacchierata molto superficiale vi prescriverà il Prozac. E' lo stesso dottore che a fine anno si va a prendere la Mercedes nuova di zecca se avrà prescritto un certo quantitativo dell'antidepressivo che distrugge la psiche delle persone. E' lo stesso dottore che, di fronte all'evidenza della sua diagnosi sbagliata e completamente ignorante a proposito di pyroluria, vi dirà che, anche se avete risolto con poche vitamine quello che lui voleva risolvere con gli antidepressivi, magari assumere un pochino di Prozac non può che farvi bene, "...sa, tanto per bilanciare".
Lo stesso dottore che, di fronte ad un lieve fungo sull'inguine o al piede (piede dell'atleta), vi prescriverà 1000 pomate e spray che se li respirate accidentalmente dovete correre al pronto soccorso e che se ne spruzzate un pò sul pavimento non se ne va nemmeno dopo anni, invece di dirvi che i funghi crescono in ambienti umidi e che la prima cosa da fare per sbarazzarsi di essi è asciugare bene le parti interessate dopo la doccia. Guarda caso inguine e dita dei piedi erano le parti che trascuravo maggiormente quando uscivo dalla doccia.

Al numero uno c'è il profitto, dobbiamo capirlo e rendercene conto. E' shockante, lo so, ma è la realtà. Le case farmaceutiche ed il sistema sanitario sono ormai solo macchine per generare soldi e la nostra salute passa in secondo piano rispetto alla priorità numero uno: i soldi.
Se tutti sapessero che i funghi si eliminano soprattutto asciugando bene la parte interessata, chi comprerebbe più le pomate per eliminarli? E se le pomate per eliminare i funghi non si vendessero più, quale buco in termini di profitto questo genererebbe alle varie Bayer o Pfizer ecc?

Troppo.

Eccoci allora tempestati di medicinali che nella maggior parte dei casi non sono assolutamente necessari e avvelenano il corpo creando una miriade di effetti collaterali anche molto gravi, accumulandosi nell'organismo fino a portare a malattie gravissime.
È stato calcolato che le medicine convenzionali sono la seconda causa di morte in America.
Quanta gente prende Aulin per un leggero mal di testa? Se solo sapessero cosa genera Aulin nell'organismo. Aulin è stato vietato in mezzo mondo e non si sa ancora bene che cosa provochi all'organismo. E viene venduto come antidolorifico comune, per un leggero mal di testa.

Contunuate ad andare dal medico, ma siate scettici. E informatevi. Internet ha tutte le informazioni di cui avete bisogno. Basta cercarle.

Ho anche imparato che c'è una guerra in corso, fra la medicina convenzionale dei cocktail anti-aids e dei macchinari miliardari per la chemioterapia e le medicine alternative, che mirano maggiormente alla risoluzione della fonte del problema piuttosto che dei suoi sintomi. Ma soprattuto sono medicine che, se comparate a quella convenzionale, non si basano esclusivamente sul profitto.
Come si può criticare un'affermazione che sta alla base della medicina ortomolecolare, ovvero che è meglio concentrarsi nel dare al corpo i nutrienti necessari per curare sè stesso e attivare tutte le forme di difesa per prevenire le malattie grazie a supplementi completamente naturali piuttosto che curare i sintomi con effetti collaterali disastrosi derivanti da prodotti puramente chimici.

"La dieta mediterranea è la migliore al mondo e se la si segue si dà al corpo tutto quello di cui ha bisogno".
Questo non è vero per 3 semplici motivi:

1) I terreni nei quali vengono coltivati frutta e verdura sono talmente sfruttati per motivi commerciali che il terreno è quasi completamente privo di minerali e sostanze nutrienti. Il prodotto finale è estremamente carente in sostanze nutrienti (minerali, vitamine ecc.);

2) Inquinamento crescente. Il nostro corpo necessita di maggiori nutrienti per generare difese più forti di fronte all'aggressività degli agenti inquinanti, ormai presenti copiosi ovunque.

3) Stress. La vita moderna è talmente stressante che, ancora una volta, il nostro copro necessita di maggiore aiuto per poterla fronteggiare. Come sappiamo lo stress genera forti quantità di radicali liberi che possono essere neutralizzati con supplementi appropriati.

Questo è solo un esempio di come certi luoghi comuni siano sbagliati e sbagliata è l'opinione del medico che si basa sulle tabelle di riferimento per quanto riguarda le quantità di vitamine e minerali da assumere giornalmente (RDA), guarda caso emesse e approvate dalle stesse persone che ti dicono di prendere Prozac se sei un pò giù.

Qualche mese fa vado a casa di mia mamma e mi dice che il medico le ha prescritto delle vitamine per tenersi su e combattere l'osteoporosi. "Bene!" penso, "finalmente cominciano a prescrivere vitamine anche i medici!".
Prendo il barattolino e prima di tutto noto che è prodotto dalla Bayer, potentissimo gigante farmaceutico tedesco e mi chiedo come mai, con tutte le case che producono ottime vitamine certificate, il medico abbia prescritto proprio Bayer.
Poi controllo gli ingredienti che in teoria, come nelle vitamine della Solgar ad esempio, dovrebbero essere solamente la vitamina + i componenti della capsula che possono essere sostanze aggreganti innocue e naturali o gel vegetali.
Con stupore e orrore scopro che dentro alle vitamine che il medico ha prescritto a mia mamma c'e' aspartame.
Ora: che bisogno c'è di mettere un dolcificante artificiale di comprovata tossicità dentro ad una pillola che va ingoiata?
Oltre a questo trovo coloranti. In effetti una pillola deve essere di colore accattivante per essere più gradita dal paziente.

Ovviamente sono rimasto orrificato da questo e mi sono trovato a dare ulteriore conferma a quello che sto imparando in questi mesi di ricerca personale.

Mettiamo assieme tutti i pezzi. Penso sia leggitimo domandarsi che cosa stia succedendo.
Perchè improvvisamente una delibera a livello mondiale sta tentando di mettere sotto controllo delle case farmaceutiche che comandano la produzione di vitamine? Perchè questo sta comportando un abbassamento drammatico delle percentuali di sostanza attiva nei singoli supplementi? Perchè vogliono brevettare le vitamine? Perchè vogliono vietare alla gente di scegliere di assumerle liberamente? Perchè le sorgenti per produrre vitamine non possono più essere naturali ma devono essere chimiche?
Perchè il medico che non mi ha mai detto che per abbassare la pressione sanguigna avevo bisogno di magnesio e potassio e un buon bilanciamento vitaminico e minerale? Perchè mi ha sempre minacciato di mettermi in terapia con farmaci contro l'ipertensione? Mio papà entrò in coma a causa di questi farmaci: gli avevano eliminato completamente potassio e magnesio dall'organismo.

C'è una guerra in atto. Fra noi, la gente e loro, chi vuole fare profitto su di noi.
Cosa succederebbe se improvvisamente tutti capissero l'importanza dell'assunzione di supplementi (vitamine, minerali, olii, enzimi, aminoacidi) e ci fosse una diminuzione sostanziale delle malattie moderne?
Due cose: 1) diminuzione del profitto (si parla di cifre enormi, con connessioni a livello politico e lobby potentissime) e 2) incremento demografico.

Entrambe queste cose sono inaccettabili per chi governa.


Ultima modifica di paquito il mer ott 11, 2006 2:15 pm, modificato 4 volte in totale.

mar nov 01, 2005 5:36 pm
Profilo

Iscritto il: mar feb 08, 2005 11:31 am
Messaggi: 4
Località: marche
Messaggio 
Paquito sei squisito

_________________
simonetta


mer gen 18, 2006 5:01 pm
Profilo
Messaggio 
ma in italia è in commercio un integratore di vitamine b6 da 100 mg?


gio gen 19, 2006 3:07 pm

Iscritto il: ven gen 28, 2005 5:26 pm
Messaggi: 178
Località: Edinburgh
Messaggio 
ciao,
ti ho risposto qui: http://www.laleva.cc/phpBB2/viewtopic.p ... 83cbbff34c

paolo


gio gen 19, 2006 4:05 pm
Profilo

Iscritto il: ven mag 08, 2009 11:45 am
Messaggi: 3
Messaggio Re: Riflessioni dopo un anno di terapia
Paquito hai ragione. Semplicemente.
Basta considerare che la nostra struttura si è evoluta per trarre energia e sostanza da alimenti (di moltissime varietà )presenti allo stato selvaggio , quindi cresciuti in terreni ricchi di sostanze organiche e immersi nel loro habitat.
Oggi si va nella direzione opposta , poche varietà di cibi e coltivati su suoli mortificati.

"Nel corso della sua evoluzione l'umanità si è nutrita di circa 80mila piante commestibili.Più di 3mila sono state consumete in maniera costante ma ora dipendiamo solo da 8 coltivazioni (sopratutto mais soia riso e frumento) per prdurre il 75 per cento degli alimenti mondiali." leggo ne "la Repubblica " di oggi , in un'articolo che parla del libro "Ritorno alla terra" di Vandana Shiva.
Inoltre per quanto riguarda la vitamina C , ricordo che leggendo il libro di Hoffer che riportava i suoi studi sulla pyroluria , trovai che veniva prodotta dall'organismo di molti animali direttamente dal glucosio(almeno mi sembra di aver capito). Il nostro bisogno di questo micronutriene è perciò massiccio e continuo , siamo in uno stato di scorbuto subclinico.
Abram Hoffer giustamente ne assume massiccie dosi ogni giorno ( vedi Francis Crick).

I miei compagi di classe in ogni modo mi siluravano di luoghi comuni ("ah ma lo sai che alla fine fanno male tutte quelle pillole?" ah si e dove lo hai letto? su panorama?) ogni volta che mi vedevano prendere qualche integratore.


mar mag 12, 2009 6:12 pm
Profilo

Iscritto il: ven gen 28, 2005 5:26 pm
Messaggi: 178
Località: Edinburgh
Messaggio Re: Riflessioni dopo un anno di terapia
Ti dico solo che, nonostante sia riuscito a "guarire" da una situazione davvero drammatica, la mia fmaiglia e i miei amici pensano ancora che tutte le mie ricerche e ritrovamenti che ho fatto sono... fantasie.

La mentalita' della maggior parte della gente e' impostata in un certo modo, indottrinata da anni di propaganda. La medicina e' quasi una materia proveninete dagli dei, scientifica quindi giusta. Tutto il resto e' piu' o meno stregoneria e cialtroneria.

Se solo si riflettesse per un minuto sul fatto che la lobby farmaceutica e' la piu' potente al mondo e che investe enormi risorse per propagandare una certa cultura della salute ovviamente conveniente a se' stessa, al proprio profitto. E' per questo che oggigiorno la mentalita' diffusa e' quella che esalta la medicina e demonizza i supplementi.

Ogni volta che torno in Italia e accendo la TV c'e' un qualche 'esperto' che dice che troppa vitamina C fa male. A volte sembra quasi che ci sia uno sforzo attivo per non far scoprire alla maggior parte delle persone quali sono le piu' elementari informazioni per lo meno per mantenere una salute adeguata.

paolo


gio mag 14, 2009 10:50 am
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it