Oggi è dom feb 25, 2018 6:07 am




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
 Una Banca senza una lira in Cassa 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: mer feb 09, 2005 5:48 pm
Messaggi: 52
Località: Roma
Messaggio Una Banca senza una lira in Cassa
Io sono una Banca senza una lira in Cassa.

Arriva il Cliente Mario Rossi e mi chiede un credito di 1 miliardo.

Io lo concedo a 1 anno al 6%.

Mario Rossi vuole i soldi subito.

Io gli faccio un assegno circolare da 1 miliardo.

Mario Rossi dà questo assegno in pagamento a Giuseppe Verdi.

Giuseppe Verdi versa l'assegno circolare alla sua Banca.

La Banca di Giuseppe Verdi mi chiede il miliardo.

Io non ho il miliardo e resto debitore della Banca di Giuseppe Verdi al tasso del 3%.

Dopo un anno Mario Rossi mi porta 1 miliardo e 60 milioni (interessi).

Io pago la Banca di Giuseppe Verdi con un miliardo e 30 milioni.

Io ora ho in cassa 30 milioni e non ho debiti.

Il tutto presuppone che Io sia stato sicuro che Mario Rossi avrebbe onorato il debito perché proprietario di immobili per una cifra 10 volte maggiore del miliardo.

In tutto questo giro non vi è "signoraggio".

Del "signoraggio" parleremo la prossima volta.

Nicolò Giuseppe Bellìa
http://www.bellia.com/

_________________
.

Sepp Hasslberger

http://blog.hasslberger.com/

http://www.newmediaexplorer.org/sepp/


Ultima modifica di Sepp il ven ott 12, 2007 4:03 pm, modificato 1 volta in totale.

mar ago 02, 2005 6:22 pm
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: mer feb 09, 2005 5:48 pm
Messaggi: 52
Località: Roma
Messaggio Scambio di vedute fra Lomuscio e Bellia
Uno scambio di vedute fra Sebastiano Lomuscio e Nicolò Giuseppe Bellia:


From: NGBellia
To: Sebastiano Lomuscio
Sent: Tuesday, August 02, 2005
Subject: Re: CREDITO BANCARIO: esempio limite

Rispondo inframezzando.



----- Original Message -----
From: Sebastiano Lomuscio
To: 'NGBellia'
Sent: Tuesday, August 02, 2005 7:19 PM
Subject: R: CREDITO BANCARIO: esempio limite


Lomuscio: Il funzionamento delle banche commerciali porta alla seguente assurdità: esse possono prestare soldi che non hanno, lucrando sugli interessi.

Bellia: Le Banche prestano responsabilmente denaro a proprio rischio, garantendole col proprio capitale anche immobiliare, e consentono all'economia di crescere e alla gente di comprarsi casa.
Non è la moneta circolante che crea i guai ma quella fraudolenta del signoraggio che indebitando lo Stato lo costringono a mettere le tasse che scaricandosi sui prezzi impoveriscono i deboli.
Gli interessi sono legittimi in regime di concorrenza e servono alla sopravvivenza delle Banche che collaborano allo sviluppo economico che altrimenti si arresterebbe.
Quello che parla è un Imprenditore che ha tanto lavorato con le Banche e grazie ad esse, altrimenti non avrebbe potuto vendere le case a gente che ora le ha ed è contenta.
Noi tutti dobbiamo essere grati alle Banche!

Lomuscio: In più, con la creazione di moneta bancaria ed elettronica, contribuiscono a variare la massa monetaria circolante determinando indubbiamente oscillazioni nel potere d‚acquisto della moneta stessa.

Bellia: Assolutamente no giacchè, come mostrato nell'esempio, la Massa Monetaria non varia di una lira.
Il potere di acquisto dipende dai costi fraudolenti imposti dal signoraggio attraverso gli Interessi sul Debito Pubblico.

Lomuscio: La mia ricetta: la moneta è emessa a vantaggio del popolo che la accetta, col signoraggio che va immediatamente ridistribuito; le banche invece potranno prestare soltanto la moneta che materialmente hanno in cassa.

Bellia: Sarebbe l'arresto dello sviluppo.
Siamo di opinione diversa e uno di noi due ha ragione e l'altro torto.

Allora si dovrebbe porre un limite anche alle cambiali.
In economia più circola denaro e più c'è benessere.
L'inflazione in regime di libera concorrenza è da costi e non da sovrabbondanza monetaria sul mercato, ma da scarsezza nelle tasche dei Consumatori, cosa che non sarebbe con il Reddito di Cittadinanza.

Sostenere ciò è non conoscere l'economia che è libero scambio di convenienze e non subordinazione a imposizioni estranee.

Io ritengo sbagliate le teorie sostenute da gente che parla sull'Economia senza conoscerne la dinamica, siano essi professori o altro e che farebbero fallire anche una panetteria se la gestissero.

Perché non nomini il Reddito di Cittadinanza come mezzo corretto di emissione monetaria?

Ne parla anche Auriti.

_________________
.

Sepp Hasslberger

http://blog.hasslberger.com/

http://www.newmediaexplorer.org/sepp/


mar ago 02, 2005 9:11 pm
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it