Oggi è lun mag 21, 2018 6:33 pm




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 IL REDDITO DI CITTADINANZA - ELEMENTI QUANTITATIVI 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: mer feb 09, 2005 5:48 pm
Messaggi: 52
Località: Roma
Messaggio IL REDDITO DI CITTADINANZA - ELEMENTI QUANTITATIVI
Ipotizziamo un ammontare mensile di Reddito di Cittadinanza di € 500.

Il versamento mensile a 59.000.000 di Italiani sarà di € 29.500.000.000.

L’esborso annuo sarà di € 354.000.000.000.

Prevediamo un ammontare per Spese Pubbliche di € 340.000.000.000.

Abbiamo un esborso annuo totale di € 694.000.000.000.
Ipotizzando un tasso di decurtazione iniziale del 6% annuo, la Massa Monetaria necessaria è di € 11.566.666.666.666.

A questo punto dobbiamo tenere presente che l’istituzione del Reddito di Cittadinanza comporta la scomparsa di ogni prelievo fiscale , con conseguente certo dimezzamento (almeno) dei prezzi di mercato.

In tale situazione l’ammontare mensile dell’equivalente Reddito di Cittadinanza sarà di € 250 e quindi la Massa Monetaria, da sottoporre a decurtazione del 6% annuo, sarà di 5.783. miliardi di €; inferiore di poco all’attuale Massa Monetaria italiana.

Va tenuto presente che i detentori di beni monetari, che sopporteranno il modesto onere di decurtazione del 6% annuo, godranno del raddoppio del potere d’acquisto del loro denaro.

Inoltre tale denaro godrà di continue rivalutazioni, susseguenti all’abbassamento dei prezzi, dovuto alle costanti razionalizzazioni produttive e all’introduzione di macchine sempre più efficienti.

Con la Fiscalità Reddituale tali rivalutazioni vengono vanificate dall’inflazione.

Ciò consentirà di prelevare, da tali benefici (6000 miliardi di €), quanto necessario per la rapida estinzione del Debito pubblico (560 miliardi di €).

Vi si potrà attingere anche per affrontare razionalmente il problema della casa.

Come si vede i beneficiari di tale riforma saranno non solo i Cittadini che godranno del Reddito di Cittadinanza e non saranno più gravati da imposizioni fiscali e inflazione sui loro redditi, ma anche e principalmente i possessori di beni monetari, che non vedranno più falcidiato il valore del loro denaro dall’inflazione, dovuta alla Fiscalità Reddituale, con il suo scaricarsi sui prezzi.

Il Governo che vorrà realizzare la Riforma, inizialmente dovrà prevedere una doppia circolazione monetaria: all’interno in Eurolire e con l’Estero in Euro.

Le Eurolire avranno valore doppio rispetto agli Euro per non creare problemi nelle esportazioni, cioè per portare i prezzi di esportazione al precedente livello.

Ciò in attesa che anche altri Paesi adottino la Riforma, dopo aver concordato i due Parametri: del Reddito di Cittadinanza e della percentuale di decurtazione monetaria.

Quanto sopra sembrerà troppo bello e troppo semplice per essere possibile.

In verità quello che dovrebbe meravigliare è l’assurdità delle condizioni in cui viviamo in un mondo di alta tecnologia e di immense risorse reali e potenziali.

Nicolò Giuseppe Bellia
Tarquinia, 10 settembre 2007

http://www.bellia.com

_________________
.

Sepp Hasslberger

http://blog.hasslberger.com/

http://www.newmediaexplorer.org/sepp/


gio ott 11, 2007 12:30 pm
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it