Oggi è mar nov 21, 2017 3:43 pm




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Messaggio originale di COMTREX: 
Autore Messaggio

Iscritto il: ven gen 28, 2005 5:26 pm
Messaggi: 178
Località: Edinburgh
Messaggio Messaggio originale di COMTREX:
Riposto qui il messaggio originale di Comtrex che ho inavvertitamente cancellato. Paolo
----------------------------------------

Salve,
innanzi tutto complimenti per gli ottimi contenuti del sito! La rete sta diventando davvero il miglior luogo per la libera circolazione delle informazioni!

Ho alcuni quesiti da porvi al riguardo del problema amalgame/mercurio e la relativa diagnostica.
Ho 32 anni e nell'arco di 15 anni ho avuto 4 diverse fasi di disturbi di salute facilmente etichettabili come "psicosomatici": stanchezze, vertigini, problemi di pelle, problemi gastro-enterici... (non tutti insieme, per fortuna )
Queste fasi avevano una durata minima di 6-8 mesi e poi svanivano lentamente lasciando solo qualche piccolo strascico.

Col tempo e grazie anche grazie a cure omeopatiche, correzione dell'alimentazione etc... sono riuscito a risolvere i problemi al 80%, tuttavia ogni 3-4 anni si riaffacciano.

Da diversi anni conoscevo il problema dell'intossicazione da metalli tossici ma solo recentemente, dopo aver letto "It's all in your head" di Huggins, ho iniziato ad approfondire il problema.

Di amalgame ne ho 2, forse 3, di cui una grandicella, una piccola ed una minuscola al punto che non capisco bene se sia un punto di carie o meno. Risalgono tutte ad oltre 20 anni fa. Me le aveva messe un dentista (decisamente antipatico) quando avevo 10-12 anni e da allora di dentisti ne ho voluto sentir parlare il meno possibile!! Forse non è stato un gran male... e fortunamente negli anni a venire non avuto problemi da dovervi ricorrere.

Ho effettuato 2 mineralogrammi, nel 2000 e nel 2005, presso 2 aziende diverse.
Nel 2000 si riscontravano 0,06 mg di mercurio in una scala accettabile da 0 a 0,08 (quindi nel range)
Nel 2005 si riscontrano 0,02mg in una scala da 0,01 a 0,02
In entrambi i casi l'esito del mineralogramma dice "nella norma"

Domanda: ma quali sono i limiti "giusti" ??? 0,08 o 0,02 ? C'è un bella differenza! Se fosse corretto 0,02 allora i miei valori di 0,06 del 2000 sarebbero stati sballatissimi...
Consultando un 3° mineralogramma ho trovato ancora ranges diversi.
Capisco che ci siano delle tolleranze ma un divario di 4 volte tanto mi pare non molto coerente.

Sempre dai 2 mineralogrammi si evidenzia un eccesso di Alluminio:
nel 2000: 2,24mg (range: 0,2 - 1,0)
nel 2005: 0,94mg (range: 0,01 - 0,50)
Mi sapreste dare qualche delucidazione in + sui possibili problemi causati dall' Alluminio? Ho letto che può essere legato all'insorgenza dell'Alzheimer.. per adesso non ci sono sintomi

Infine sono state evidenziate carenze di rame, magnesio, cobalto e lievemente di zinco. Quale sarebbe il modo migliore per integrarli? Oligoelementi o integratori "standard"?

grazie in anticipo


mer set 10, 2008 4:17 pm
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it