Oggi è ven mag 25, 2018 10:53 am




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 MERCATO DELLA SALUTE E MALASANITA - Conferenza a Roma 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: mer feb 09, 2005 5:48 pm
Messaggi: 52
Località: Roma
Messaggio MERCATO DELLA SALUTE E MALASANITA - Conferenza a Roma
Il 3 marzo 2005 si terrà una conferenza, della quale ci informa Giorgio Vitali:

Date: Tue, 7 Feb 2006
From: <a href="mailto:g.vitali@chimici.it">VITALI GIORGIO</a>

<strong>MERCATO DELLA SALUTE E MALASANITA</strong>

Il Mercato della Salute non coincide con MALASANITA.

Quest‚ ultima è provocata, per lo più, (oltrechè, ovviamente, dalla mercificazione della salute), da: ignoranza, incuria, superficialità, pressappochismo, irresponsabilità, immaturità psichica, presunzione e cinismo degli operatori sanitari. Si tratta quasi sempre di avvenimenti casuali.

Il Mercato della salute, invece, è frutto di una programmazione intenzionale, di un progetto che è a monte dei problemi che vengono posti all'attenzione dei cittadini, e che misura le prestazioni sanitarie soltanto in funzione della loro redditività in termini economici. L'operazione è tanto più subdola quanto più viene fatta apparire come una forma di attenzione verso i cosiddetti "malati", vittime anche del proliferare delle "nuove malattie". Inventate ad hoc. In questo caso, è evidente che la sanità è solo un pretesto, molto facile peraltro, e le "persone" sono soltanto degli strumenti per l'arricchimento.

Non a caso, tanto per stare in tema, un noto studioso dei problemi di salute, Thomas Szasz, in un suo recente libro dal titolo suggestivo di "Farmacrazia" sostiene che la storia umana si può illustrare con l'evoluzione delle teocrazie in democrazie e queste in farmacrazie (che caratterizzano l'epoca contemporanea).

Alcuni esempi immediati: la Francia ha deciso di ritirare dal commercio i farmaci immunostimolanti. Evidentemente, dopo aver venduto milioni di pezzi, ci si è accorti che non servono a niente. I coxib, antinfiammatori presentati come innovativi ed innocui, sono stati ritirati dal commercio, non prima di aver assassinato un numero incredibile di persone; mentre il noto medicinale TAMIFLU, per il quale il nostro ministero della salute ha dovuto sborsare, in seguito ad un pressing mediatico di incredibile virulenza (ma non li denuncia nessuno questi Media?), ben 50 milioni di euro [ma li avevano nel cassetto degli oggetti superflui?] ha dimostrato nei fatti di essere capace, quando va bene, di ridurre la malattia di un solo giorno.

Fortunatamente, e soprattutto per i farmaci, è possibile valutare il "mercato della salute" nel suo impatto con la società grazie a nuove forme di analisi scientifica: la Farmacoeconomia e la Medicina Basata sulle Prove di Efficacia. Oggi studiate come nuove forme di ricerca, domani, anche grazie al nostro contributo, come fattore politico essenziale. Restano fuori, per il momento, i "dispositivi medici", per i quali la spesa annua è valutata in 5000 milioni di euro di soli acquisti negli ospedali italiani. Ma anche su questi si comincia, fortunatamente, ad indagare.

Di questo e di altro si tratterà il giorno 3 marzo, alle ore 18, nella sede del Centro per la Formazione Permanente in Roma, Via Antonio Serra, 93/b (Collina Fleming, Corso di Francia).
Giorgio Vitali


ven feb 10, 2006 9:10 pm
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © phpBB Group.
Designed by Vjacheslav Trushkin for Free Forums/DivisionCore.
Traduzione Italiana phpBB.it